Istituto Comprensivo di Cembra > Albo-Pubblicità legale
Ultima modifica: 16 ottobre 2016

Albo-Pubblicità legale

 

Con la  pubblicità legale un atto amministrativo assume piena validità in quanto portato a conoscenza erga omnes, ovvero  di tutti coloro che possono avere interesse al contenuto dell’atto medesimo.

La pubblicazione avviene attraverso l’esposizione dell’atto in un luogo fisico accessibile a tutti per un determinato periodo di tempo, il “tempo di affissione”.

L’art. 32 della Legge n 69/2009, dal 1º gennaio 2010 [61], ha  stabilito che “gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione, da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati, nei propri siti informatici, o nei siti informatici di altre amministrazioni ed enti pubblici obbligati, ovvero di loro associazioni”.

 

Cos’è l’Albo Pretorio Online?

L’Albo Pretorio è il luogo e lo spazio dove vengono affissi tutti quegli Atti per i quali la legge impone la pubblicazione, in quanto debbono essere portati a conoscenza del pubblico, come condizione necessaria perché acquisiscano efficacia e quindi producano gli effetti previsti. Ora l’Albo Pretorio tradizionale si è trasformato ed è diventato online: un luogo “virtuale” e accessibile a tutti con un semplice collegamento al sito web di riferimento.

In questo modo i documenti e gli atti che devono essere divulgati e diffusi per acquisire efficacia sono resi pubblici tramite Internet. Le regole con le quali funziona l’Albo Pretorio online non cambiano, ma cambia lo strumento: in luogo del documento stampato e affisso nello spazio dedicato all’Albo Pretorio c’è un sito web.

Con la pubblicazione all’Albo Pretorio online, che assume carattere di pubblicità legale, i documenti resi qui disponibili sono formalmente comunicati a tutte le parti interessate. Contestualmente, la Direzione Didattica dà garanzia di conformità delle informazioni contenute nei documenti digitali rispetto alle informazioni contenute nei provvedimenti originali cartacei. La pubblicazione avviene nel rispetto del DLgs 196 del 2003 in materia di rispetto della privacy. Per informazioni è possibile contattare direttamente la Direzione Didattica (clicca qui).

Riferimenti normativi: legge n. 69 del 18 giugno 2009, art.32; D.L. 30.12.2009 n.194, art. 2 c.5.; delibera n.17 del 19.04.2007 del Garante della Privacy.

In una fase di transizione gli atti amministrativi vengono pubblicati sia in formato cartaceo che on line, invece a partire dal 2013  l’albo pretorio on line è l’unico ad avere valore legale.

 

L’Albo Pretorio Online nel nostro Istituto

Per ottemperare alla citata norma, i siti istituzionali di servizio debbono prevedere una sezione dedicata alla pubblicità legale all’interno della quale debbono essere pubblicati, organizzati per tipologia, gli atti di competenza soggetti a pubblicità legale.

Il servizio di consultazione della pubblicità legale deve essere  raggiungibile dalla home page del sito e deve essere chiaramente indirizzato da un’etichetta esplicativa del tipo “Pubblicità legale” ovvero, per gli enti territoriali, “Albo pretorio” o “Albo pretorio on line”.

 

Le Amministrazioni sono tenute a descrivere il servizio di consultazione della pubblicità legale nell’ambito dell’”Indice delle Amministrazioni Pubbliche e delle Aree Organizzative Omogenee (IPA)” gestito da DigitPA, raggiungibile al link: www.indicepa.gov.it. Tra l’altro, il sito dell’IPA, secondo quanto disposto dal D.P.C.M. 1 aprile 2008, consente infatti la pubblicazione, da parte delle amministrazioni pubbliche ad esso accreditate, dei dati riguardanti servizi resi disponibili dalle Amministrazioni medesime.

Per approfondimenti tecnici sulle modalità di pubblicazione sull’Albo pretorio online, si consiglia di far riferimento al Vademecum “Modalità di pubblicazione dei documenti nell’Albo online”.

 

CONSULTA l’ALBO PRETORIO ONLINE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI CEMBRA.

CLICCA QUI

 


[61] Tale termine è stato prorogato al 1 gennaio 2011  dall’art. 2, comma 5, Decreto legge 30 dicembre 2009, n. 194, convertito nella Legge 26 febbraio 2010, n. 25.